Cognome e Nome

Di Resta Sara

Data di Nascita
Qualifica Ricercatore a tempo determinato
Università Università IUAV di Venezia
Dipartimento Dipartimento di Architettura, Costruzione e Conservazione (DACC)
Indirizzo Dorsoduro 2206, Terese 30135 Venezia
Telefono 041 2571279
Email sara.diresta@iuav.it
Web http://www.iuav.it/Ateneo1/docenti/architettu/docenti-a-/Di-Resta-S/index.htm
Ambito di Ricerca Progetto e linguaggio per il costruito; Antico e Nuovo in architettura; Restauro dell’Architettura Contemporanea; Conservazione e protezione aree archeologiche
Attività Didattica http://www.unibo.it/SitoWebDocente/default.aspx?UPN=sara.dire...
Curriculum e Pubblicazioni Curriculum vitae: Sara Di Resta (Latina, 1979) si laurea con lode in storia e conservazione dei beni architettonici e ambientali (2003) e in architettura per la conservazione (2005) all’Università Iuav di Venezia. È dottore di ricerca in conservazione dei beni architettonici con tesi su “Il linguaggio dell’architettura contemporanea per il restauro” (2010). Parallelamente a questo ambito di indagine, il suo percorso di ricerca approfondisce temi legati al restauro del Moderno. Dal 2010 è docente a contratto di restauro architettonico. Dal 2013 è ricercatore RTD di restauro (ICAR/19) presso l’Università Iuav di Venezia. Ha fatto parte del programma di Ricerca PRIN 2007 “Danni bellici e restauro. Opere di difesa, guasti, pratiche d’intervento edilizio e urbano nel secondo dopoguerra”. È autrice di contributi e saggi sul tema della conservazione delle architetture moderne e del rapporto tra Antico e Nuovo in architettura. Ha partecipato a convegni nazionali e internazionali: tra questi, “Modernist Neighborhoods: Conservation/Regeneration” (EAAE, Bucarest, 2011), “V Laboratorio Internazional de Restauración Arquitectonica y Recuperación Urbana” (Baeza, 2012), “13th International DOCOMOMO Conference” (Seoul, 2014). Ha svolto la sua attività professionale esclusivamente nel campo del restauro: tra le sue collaborazioni l’intervento di restauro dell’ex Panificio Santa Marta a Verona, del Convento dei Crociferi a Venezia, del Tempietto Barbaro a Maser. Tra il 2009 e il 2010 redige il Piano di salvaguardia dell’area attorno alla Cattedrale di Santa Maria a Jaén (ES). Fa parte del gruppo vincitore del concorso internazionale MUDI Nuovo Museo degli Innocenti a Firenze (2008) e del concorso per la valorizzazione dell’area archeologica dei Fondi Cossar ad Aquileia (2011). Tra il 2011 e il 2013 svolge attività di collaborazione per ICCD (MiBACT). Dal 2013 è membro della società scientifica SIRA onlus – Società Italiana per il Restauro Architettonico.   Pubblicazioni: 
  1. Di Resta, G. Favaretto, C. Mariotti, E. Pozzi, A. Zampini, A sustainable state of mind. Proposte per un progetto di restauro: la Casa del Fascio di Predappio e l’Asilo Santarelli di Forlì, in Atti Convegno Quale sostenibilità per il restauro?, Arcadia Ricerche, Venezia – 2014, ISBN 9788895409184, pp. 481-491
  2. Di Resta, V. Centola, Scavo, conservazione e protezione dei Fondi ex – Cossar ad Aquileia. Un’occasione di ricerca multidisciplinare in un sistema integrato di valorizzazione, in Atti Convegno Conservazione e valorizzazione dei siti archeologici. Approcci scientifici e problemi di metodo, Arcadia Ricerche, Venezia – 2013, ISBN 9788895409177, pp. 947-957
  3. Di Resta, Intervento di protezione a base di resine alchil-polisilossaniche. Materiali: Grigio di Roverè, Pavonazzetto, Marmo di Carrara, Pietra d’Istria (et alii), in (a cura di) S. F. Musso, Tecniche di restauro – aggiornamento, Utet, Torino – 2013, ISBN 9788859808152, pp. 293-299
  4. Di Resta, Il Moderno come opera «perpetuamente nuova». Il Crematorio di Asplund nel Cimitero del Bosco, Enskede (Stoccolma, 1935-40), in Bollettino ISCR, n. 26, Nardini Editore, Firenze – 2013, ISBN 9788840450797, pp. 92-102; 107
  5. Di Resta, «To create is divine, to reproduce is human». Is an approach based on Cesare Brandi’s possible for modern surfaces? in (a cura di) R. Crisan, G. Franco, L. Kealy, S. F. Musso, Conservation / Regeneration. The modernist neighborhoods, EAAE, n. 58, Leuven – 2012, ISBN 9782930301570, pp. 371-388
  6. Di Resta, La scaena lignea del Teatro Olimpico di Vicenza (1944-1948). La vicenda delle prospettive scamozziane dallo smontaggio, al trasporto, alla ricomposizione, in (a cura di) L. De Stefani, Guerra, monumenti, ricostruzione. Architetture e centri storici italiani nel secondo conflitto mondiale, Marsilio, Venezia – 2011, ISBN 9788831710749, pp. 671-674
  7. Di Resta, Progetti disattesi, architetture costruite. Il caso della ricevitoria postelegrafonica di Angiolo Mazzoni a Sabaudia (1933-1934), in Quaderni del Dipartimento PAU, nn. 37-40, Gangemi, Roma – 2011, ISBN 9788849222852, pp. 217-222