I PREMIO Giovani – SIRA 2016 per la Migliore Tesi di Laurea in Restauro architettonico – BANDO DI CONCORSO

Scade il prossimo 20 giugno 2016 il termine per la partecipazione al I PREMIO SIRA 2016, per le migliori Tesi di Laurea in Restauro architettonico, riservato a laureati dei corsi di laurea magistrale (biennale o quinquennale) in Architettura o in Ingegneria Edile- Architettura (LM4), che abbiano approfondito, attraverso contributi originali, i temi del Restauro architettonico.

Possono partecipare al Bando i laureati dei corsi di Laurea Magistrale (biennale o quinquennale) in Architettura o in Ingegneria Edile- Architettura (LM4) – negli A.A. 2012/13 – 2013/14 e 2014/15 (sessione di febbraio-marzo 2016 compresa) – che abbiano conseguito una votazione superiore a 108/110 (o equivalente) e che abbiano discusso la propria tesi nell’ambito del Restauro Architettonico (SSD relatore ICAR 19).

Gli interessati possono inviare all’indirizzo info@sira-restauroarchitettonico.it, entro il prossimo 20 giugno 2016:

  • una breve presentazione del lavoro di tesi (max. 2000 battute) con indicazione dei dati dell’autore o degli autori (Autore/i, Indirizzo, Titolo della tesi, Relatore – con indicazione del SSD di appartenenza, Corso di Studi, A.A.).
  • il proprio elaborato di tesi, in forma completa e conforme alla copia originale, in formato digitale (.pdf)

Gli elaborati saranno valutati, attraverso un “blind process”, da una Giuria di esperti, composta da 3 studiosi (non iscritti alla Società) e 1 membro interno alla SIRA, senza diritto di voto e con funzione di garante.

I nomi dei candidati selezionati verranno resi noti entro il prossimo 15 settembre 2016.

L’esito dei lavori della Giuria, e le tesi saranno pubblicate sul nostro sito.

I laureati prescelti saranno premiati in occasione del convegno della Sira (“RICerca/REStauro”, previsto il 26 e 27 settembre 2016, a Roma), che ospiterà una sezione dedicata all’esposizione dei lavori.

Seguirà una pubblicazione a stampa.

Per informazioni: info@sira-restauroarchitettonico.it

Bando I PREMIO Giovani

20 thoughts on “I PREMIO Giovani – SIRA 2016 per la Migliore Tesi di Laurea in Restauro architettonico – BANDO DI CONCORSO

  1. Francesco

    Vorrei sapere a che risoluzione vanno consegnati i file pdf contenenti le tavole di tesi e che dimensione massima megabyte, deve avere ogni singolo file, lo chiedo visto che non è specificato nel bando

    Reply
    1. Ottoni Federica Post author

      La risoluzione è necessariamente un compromesso tra la leggibilità/valorizzazione del lavoro e la capacità massima consentita dall’invio tramite posta. Se può aiutare, il materiale può essere spedito anche con wetransfer (meglio anche all’indirizzo fede.ottoni@gmail.com)

      Reply
    1. Ottoni Federica Post author

      Gentilissima,
      si. Si intende la tesi così come è stata presentata in sede di laurea

      Reply
  2. Daniela

    Salve, possono partecipare anche le tesi per corso di Laurea magistrale in Storia e Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali?
    Grazie

    Reply
    1. Ottoni Federica Post author

      Gentilissima,
      mi spiace ma le lauree ammesse sono quelle in Architettura e in Ingegneria Edile e Architettura, come può leggere nel bando.
      Grazie comunque per l’interesse dimostrato.

      Reply
  3. GIULIA

    Una volta inviato il materiale via mail ci invierete una conferma per ci da certezza che avete ricevuto i file?

    Reply
  4. Giovanni

    Salve siamo un gruppo di tesi composto da 5 elementi, già laureati in Architettura presso il Politecnico di Bari.
    Il nostro lavoro di tesi/ laboratorio di tesi prevedeva la presenza di un gruppo per la ricerca, l’analisi, il progetto e il restauro.

    Saremmo interessati a partecipare al bando SIRA 2016 per la Miglior Tesi di laurea.
    Leggendo il bando abbiamo osservato tra i requisiti che coloro che possono partecipare devono avere un voto di laurea superiore al 108. Bene alcuni di noi non hanno questo requisito, possono cmq partecipare in quanto lavoro di gruppo?
    Il lavoro infine potrà essere inviato solo da un solo componente del gruppo a nome di tutti?

    Nell’attesa di una vostra risposta,
    vi porgo i miei distinti saluti

    Reply
    1. Ottoni Federica Post author

      Gentilissimi,
      ovviamente l’indicazione del bando è da intendersi come riferito ad almeno un componente del gruppo.
      Per partecipare al concorso quindi è sufficiente che almeno uno del gruppo abbia conseguito una votazione superiore a 108. Si intende poi che la tesi (così come l’eventuale premio) è da considerarsi di tutti i partecipanti al lavoro.
      Potete quindi spedire il materiale nelle modalità indicate dal bando.
      Grazie per l’interesse alla nostra iniziativa.

      Reply
  5. Elisa

    Buongiorno,
    è necessario rendere irriconoscibile anche il corso di laurea oppure è sufficiente oscurare il nome dell’Ateneo di appartenenza come indicato nel bando?
    In attesa di un Suo gentile riscontro, porgo cordiali saluti.
    Elisa

    Reply
    1. Ottoni Federica Post author

      Gentilissima,
      è sufficiente nascondere il nome dell’ateneo.
      Cordiali saluti

      Reply
      1. Marta

        Gentile responsabile,

        a tal proposito sarà comunque possibile lasciare indicata la provincia di appartenenza del manufatto oggetto della tesi?

        Per quanto riguarda invece la collaborazione di specialisti e tecnici in campo diagnostico (non relatori o co-relatori), dovranno essere oscurati anche i loro nomi?

        Saluti,
        Marta

        Reply
  6. Giovanni

    Vorrei porle un’altra domanda.
    Il nostro relatore di tesi era unICAR18 anche se la nostra tesi ha tratto un tema storico-archeologico e restaurativo. Nella nostra commissione interna di laboratorio di tesi c’era anche un docente ICAR19.
    POSSIAMO a tal proposito partecipare cmq?
    La ringrazio.
    Giovanni

    Reply
    1. Ottoni Federica Post author

      Gentilissimi,
      mi spiace ma il premio è riservato a tesi in Restauro, quindi con relatore ICAR 19, come potete leggere dal bando.
      Grazie comunque per l’interesse

      Reply
  7. Pietro

    Salve, faccio parte di un gruppo di lavoro che ha elaborato insieme una tesi; vorrei sapere se esistono delle indicazioni alle quali attenersi per la presentazione di tesi elaborate in gruppo che abbiano delle parti in comune (ricerca, obiettivi, piano di riuso).
    E’ possibile inviare entrambe le tesi in versione integrale in due files pdf separati, con una singola lettera di presentazione (partecipando dunque in qualità di gruppo) oppure è opportuno rispettare altre prescrizioni?
    Si possono comprimere i file in un archivio RAR o ZIP?

    Reply
  8. Leda

    Buongiorno,

    il nostro book comprende tavole di diverso formato. Dobbiamo dividerle o va bene tutto nello stesso book?
    Ringrazio e saluto.

    Reply
  9. Elisa

    Buonasera,
    un’informazione: gli elaborati dovranno avere un titolo specifico? Nel senso, sono concesse denominazioni come “nome_cognome.pdf” o ciò comporta l’esclusione dal concorso?
    In attesa di un gentile riscontro, porgo cordiali saluti.

    Reply
  10. Nirvana

    Buongiorno,
    ho inviato settimana scorsa delle richieste di informazioni all’indirizzo mail info@sira-restauroarchitettonico.it, ma la mail mi torna indietro e come errore mi dà che la vostra mail è piena e che non l’avete ricevuta. Adesso devo inviare il materiale sperando non mi dia lo stesso errore. In ogni caso le info richieste riguardavano i seguenti dubbi: 1) se nelle 2000 battute vanno conteggiati “nome autore-titolo tesi ecc”; 2) se sul pdf dell’elaborato può comparire almeno il titolo di tesi; 3)se possiamo inviare i pdf delle tavole come file singoli o dobbiamo riunire tutto in un unico file pdf.
    In attesa di un gentile riscontro la ringrazio.
    Cordiali Saluti
    Nirvana

    Reply
  11. Ottoni Federica Post author

    Gentilissima,
    la presentazione di 2000 battute si intende spazi esclusi.
    Saluti

    Reply

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>